Aggiornamenti da Mitziton, Chiapas

Aggiornamenti dal blocco di Mitzitón, ascolta il contributo audio dal Chiapas di un compagno del Nodo Solidale
(13 settembre 2010)

En esto primero reporte, en español, hay también una entrevista a un compañero de la comunidad Candelaria que es presente al bloqueo, solidarizando con el pueblo de Mitziton. El compañero nos habla de los particulares problemas que vive su comunidad.


(lingua: spagnolo, dur.: 8’26”)
>>>download


(lingua: italiano, dur.: 1’52”)
>>>download


COMUNICATO

Lunedi 13 Settembre 2010.

Comunità di Mitzitón , aderente all’Altra Campagna.

Alla Giunta di Buon Governo di Oventik.

Alla Sesta Internazionale.

Alle/i compagne/i aderenti all’Altra Campagna.

Al Congresso Nazionale Indigeno (CNI)

Alla commissione sesta

Ai difensori dei diritti umani delle organizzazioni non governative.

Compagni di lotta nazionale e internazionale.

Dal primo al 5 luglio 2010 abbiamo portato avanti un blocco per esigere la cacciata dei paramilitari. Il 5 abbiamo concluso il blocco perché i dirigenti dello stato del mal governo avevano firmato un memorandum di accordo dove promettevano il trasferimento dei paramilitari.
Il 6 dello stesso mese abbiamo fatto un altro blocco stradale sulla via San Cristobal – Comitan con cui richiedevamo il trasferimento del gruppo paramilitare’ Esercito di Dio’, perché le minacce contro il nostro popolo da parte di questo gruppo di paramilitari ultimamente sono aumentate.

E sono passati più di due mesi e il governo non ha ancora mantenuto la parola data e firmata.
Oggi, lunedi, facciamo di nuovo questo blocco chiedendo il trasferimento dell’Esercito di Dio e squesta volta sarà un blocco permanente, perché i paramilitari continuano a minacciare di morte il nostro compagno Javier Gomez Heredia, che hanno già ferito il 21 luglio dell’anno scorso.

E hanno picchiato anche delle compagne, e d’accordo con il popolo faremo passare le ambulanze e malati attraverso il blocco e non chiederemo denaro per questo, perché la nostra è una lotta giusta.

Lottiamo in modo civile e pacifico, non cadremo nella provocazione, qualsiasi cosa ci accada, aggressioni o repressione, ne dichiariamo responsabile il mal governo a tutti i livelli.

Il nostro accordo è quello di bloccare i tre punti, Altos, Selva e Costa, chiedendo:

• Fuori i paramilitari dell’ Esercito di Dio da Mitzitón,

• Stop alle persecuzioni nelle comunità zapatiste.

• Come Altra Campagna chiediamo il rispetto dell’autodeterminazione delle popolazioni indigene in resistenza.

• Annullamento delle indagini preliminari e fine delle molestie al CFE, Consiglio regionale autonomo della Costa

• Il rispetto degli Accordi di San Andrés da parte del mal governo

ATTENTAMENTE


Il popolo organizzato di Mitzitón
aderenti dell’Altra Campagna

Posted: settembre 14th, 2010
at 12:32 by ironriot

Tagged with , , , ,


Categories: America Latina

Comments: No comments