Libertà per Victor Herrera Govea!

Victor Herrea Govea è uno studente universitario, un giovane che crede e lotta per un presente di libertà, autogestione e dignità. Dal 2 ottobre del 2009 e’ prigioniero politico nelle carceri messicane, ennesima vittima di un sistema repressore che sciaccia nell’impunità totale ogni forma di dissenso e autonomia.
Ogni anno, dal 1968, il 2 di ottobre si commemora in Messico il ricordo della vergognosa e infame mattanza di Tlatelolco, dove l’esercito sparo’ su una folla di studenti che manifestavano facendo centinaia di vittime e facendo poi sparire i cadaveri. Ancora oggi non è appurato il numero delle persone morte in questo eccidio.

Victor stava manifestando a Città del Messico insieme a migliaia di persone quando le forze dell’ordine dispiegano il loro disegno ciminale e attaccano con ferocia il corteo. I giovani resistono, legittimamente. Decine gli arresti e i feriti.
Victor è l’unico ancora in galera.
A lui e a tutti e tutte i/le prigioniri/e politici/e un caro saluto e speriamo presto di riabbracciarli e sorridere insieme davanti ad un carcere che brucia.

Il carcere non va riformato, va abbattuto!

Questo audio riporta un’intervista registrata da un corrispondente del Nodo Solidale a Città del Messico al Comité por la Libertad de Victor Herrera Govea.
(lingua: spagnolo, dur.: 20’24”)

>download