“Aldo Braibanti mi spiegava che le formiche hanno la capacità di unirsi in una super-unità, formata anche da venti milioni di individui, disponendosi fra loro secondo un disegno simile a un grosso centro nervoso, producendo, esperienza a noi sconosciuta, un pensiero
collettivo. Spesso sono tentato di immaginare la struttura delle reti telematiche (quelle che attualmente permettono l’invisibilità alla mondializzazione del capitalismo) “detournata” dalla sovversività e dalle tensioni della controcultura, dove l’intelligenza alternativa che oggi occupa le piazze e le “aree dismesse”, sia capace di occupare le reti planetarie a un livello più alto e formare un corpo collettivo capace non solo di lottare contro il lavoro salariato e contro lo sfruttamento, ma anche capace di configurare una nuova coscienza antagonista a quella denaro-centrica, che si abitui a considerare il nostro pianeta come una creatura vivente formata da condizioni biologiche e libido differenti fra loro, tante quante sono le innumerevoli forme di vita che ne costituiscono la totalità dell’esistenza.”

Alberto Grifi

Posted: January 19th, 2010
at 10:05am by ironriot

Tagged with , ,


Categories: autoproduzioni,Liberta' d'espressione

Comments: No comments