Aggressioni para/militari degli ultimi mesi contro le comunità indigene in Messico

La strategia della guerra a bassa intesita’, fatta di aggressioni para/militari contro le comunità indigene organizzate, prosegue in tutto il sud del Messico. Ne riportiamo una sintesi da fine ottobre ad oggi.

Info estratte soprattutto da Enlace Zapatista, da siti web e quotidiani locali.

15 gennaio 2010. Elementi della Marina Militare sequestrano Jacinto Millan Barrera, contadino ecologista di Guerrero. Testimoni parlano di due spari, non si sa se contro Jacinto, dato che al momento non si conosce il suo stato di salute e ne dove sia. Jacinto fa parte dell’Organización Ecologista de la Sierra de Petatlan y Coyuca de Catalán.

6 gennaio, 2010 – L’organizzazione indigena e contadina “Assemblea Ricardo Flores Magon” denuncia lo sgombero delle terre occupate. Secondo la stampa locale, centinaia di agenti della Polizia Statale Preventiva hanno recuperato, in una operazione, il rancho La Granda, presso Amatenango del Valle, che era in mano dei contadini dal 21 dicembre.

5 gennaio, 2010
– Radio Ñomndaa, La Voce dell’Acqua, radio comunitaria indigena, denuncia la detenzione del compagno Rodrigo Morales Valtierra, ex tesoriere delle terre collettive di Xochistlahuaca, Guerrero. Il compagno è stato liberato con cauzione il giorno 8 gennaio grazie alle mobilitazioni di protesta.

23 dicembre, 2009 – Il Fronte di Lotta Popolare “10 luglio” diffonde la notizia dello sgombero violento del presidio permanente di 5 mesi nel comune Las Rosas, Chiapas, da parte di scagnozzi al soldo di Jose Domingo Arguello Ruiz, sindaco del posto.

17 dicembre, 2009 – Nuova incursione dell’Esercito messicano nella comunita’ Puerto de Las Ollas, Guerrero. E’ la sesta incursione di cui e’ vittima la comunita´da giugno 2009, quando con i militari sono entrati a distruggere e perquisire le case anche alcuni paramilitari della comunita´di San Isidro, minacciando la gente del posto. Le minacce si sono compiute il 30 ottobre quando i paramilitari hanno assassinato Alejandro, Bertin e Rogelio, tre giovani della comunita’.

2 dicembre, 2009 – I compagni di Mitziton, comunita’ de Los Altos de Chiapas aderente alla Otra Campaña, denunciano che i paramilitari dell’Esercito di Dio stanno tagliando illegalmente gli alberi dei boschi comunitari, scortati dall’esercito federale.

29 novembre, 2009 – Gruppi paramilitari accerchiano il municipio autonomo di San Juan Copala, nello stato di Oaxaca, e uccidono un bambino, ferendone altri tre. Si sta cercando di porre fine al comune autonomo e consegnarne il controllo della zona al governo dello Stato. I compagni fanno sapere che gli attacchi sono una risposta alle attività di solidarietà con il Fronte dei Popoli in Difesa della Terra, di San Salvador Atenco e che negli ultimi mesi gli attacchi contro il municipio autonomo si sono susseguiti in maniera sistematica.

25 de novembre, 2009 – La Giunta di Buon Governo di Oventic denuncia il tentato omicidio nei confronti di Francisco Gomez, base d’appoggio dell’EZLN, da parte di un gruppo capitanato dagli affialiati al PRI della comunita’ La Lagunita II.

23 novembre 2009, Chiapas – Rappresentanti di Tunapaz, villaggio annesso all’ejido San Jerónimo Bachajón, municipio di Chilón, i cui abitanti hanno aderito all’Altra Campagna, hanno denunciato il furto di un podere da parte di Jerónimo Méndez Jiménez, ex membro del gruppo paramilitare Los Chinchulines, che dieci anni fa imperversava in questa regione tzeltal.

19 novembre 2009 – La Giunta di Buon Governo di Oventic denuncia il sequestro e le torture contro tre compagni base d’appoggio dell’EZLN di Zinacantán, per opera dei locali affiliati al PRD, partito suppostamene di sinistra.

14 novembre 2009 – La Giunta di Buon Governo di Roberto Barrios rende pubbliche le aggressioni compiute del mal governo attraverso i gruppi armati paramilitari della Zona Norte della Selva.

8 novembre 2009 – Il gruppo paramilitare OPDDIC minaccia di bruciare le case del villaggio Jotola’, Chiapas, i cui abitanti sono aderenti all’Altra Campagna dell’EZLN.

31 ottobre 2009 – Viene assassinato Miguel Angel Perez Cazales, membro del Consiglio dei Villaggi di Morelos. Sabato era previsto che partecipasse alla riunione fra gli abitanti di Coajomilco, Morelos, con i membri del Fronte dei Popoli in Difesa della Terra di Atenco, alla quale riunione non e’ mai arrivato. Il governo ha diffuso una montatura per diffamare l’attivista, un indigeno che ha lottato sempre per il diritto all’acqua, all’aria, alla terra.

24 ottobre 2009 – Le forze dell’ordine fanno una nuova irruzione nelle comunita’ del municipio Venustiano Carranza, in Chiapas. Perquisite le case ed arrestati due leader della Organizzazione Contadina Emiliano Zapata (OCEZ). Precedentemente, il 30 settembre del 2009, un gruppo di forze speciali, travestiti da elettricisti, avevano sequestrato il leader dell’organizzazione José Manuel Hernández Martínez, detto “Chema”. Durante l’arresto i suoi compagni hanno tentato di liberarlo, inseguendo i sequestratori, ma un’altra auto della polizia ha fatto sbandare gli inseguitori, ammazzando due compagni e ferendone altri tre.

23 ottobre 2009 – Il gruppo paramilitare “Esercito di Dio”, responsabile dell’omicidio del compagno Aurelio della comunita’ di Mitziton, aderente all’Altra Campagna, minaccia di “spargere nuovamente sangue” nel villaggio.

Nodo Solidale

Alla seguente pagina trovate i link alle denunce in lingua originale:
http://www.autistici.org/nodosolidale/news_det.php?l=it&id=1684

Posted: January 21st, 2010
at 11:53am by ironriot

Tagged with , , ,


Categories: America Latina,repressione

Comments: No comments