Video sull’associazione femminile Tamounte

video realizzato dal progetto Nomads Marocco


>>> download high quality
>>> download low quality
Nel corso della nostra tappa ad Aglou abbiamo conosciuto le donne dell’associazione TAMOUNTE , che producono olio di argan seguendo l’antica tradizione berbera. L’associazione si è costituitanel 2009 con il supporto economico delle Ass.ni Sopra i Ponti (Bo) e Mani Parma (PR) nell’ambito del sostegno allo sviluppo delle aree rurali del sud del Marocco, con lo scopo di inserire in ambito lavorativo le donne e di promuoverne cosi’ il ruolo sociale e economico.

L’olio di argan si estrae dalle noci dell’argan, un’albero simile all’ulivo che cresce solamente nella costa meridionale del Marocco, in una zona arida, povera e molto calda. L’Arganier, una foresta di venti milioni di alberi è un importante baluardo contro l’avanzata del deserto e per questo è stata dichiarata Riserva della biosfera dall’Unesco.
Per gli Imazigh (“uomini liberi” conosciuti come Berberi), è un albero sacro: da tempo immemorabile l’olio ricavato dalle sue noci è un ingrediente fondamentale in cucina. L’argan veniva inoltre occasionalente usato per idratare la pelle, ungere i capelli e curare le cicatrici. La produzione è compito prevalentemente femminile: di madre in figlia le donne si tramandano saperi e gesti antichi. Con movimenti ripetitivi e rapidissimi e con l’aiuto di un sasso, rompono i gusci duri dei noccioli, estraggono le armelline e poi le tritano in una piccola macina casalinga fatta di due pietre rotanti. Alla pasta ottenuta aggiungono una piccola quantità di acqua tiepida e sale per facilitare l’estrazione dell’olio quando la miscela sarà lavorata a mano per separare tutto l’olio dalla pasta. Sono necessari cinquanta chili di frutti (armelline) per produrre mezzo litro di olio; una resa bassissima, per una lavorazione lunga e laboriosa.
A partire dagli anni ’90 è nato un grande interesse da parte degli stranieri per l’olio di argan, di cui sono apprezzate le grandi proprietà nutritive e rigeneranti per pelle e capelli. A fronte della grande domanda del mercato cosmetico la produzione di olio di argan è passata dalla scala locale a quella internazionale, e questo prodotto tradizionale ha acquistato improvvisamente un grande valore commerciale (il prezzo sul mercato – intorno ai 25 euro il litro – è infatti molto alto).
E’ in questo periodo che sono nate le prime cooperative e associazioni femminili, con il sostegno di diversi attori internazionali. Queste cooperative hanno aperto possibilità lavorative per le donne berbere del sud del Marocco, che attraverso questo sistema guadagnano per il lavoro che svolgono e hanno la possibilità di emanciparsi a livello sociale ed economico, contribuendo al reddito familiare e promuovendo il ruolo della donna. .

Posted: February 2nd, 2011
at 7:22pm by ironriot

Tagged with , , , , , , , ,


Categories: Africa

Comments: No comments