MATERIALI

FOTO

VIDEO

AUDIO

FORMAZIONE


Creative Commons License
Questo/a opera Ŕ pubblicato sotto
una Licenza Creative Commons.

MODENA. CORTEO per gli spazi sociali e l'autogestione
Sabato 11 aprile 2009 ore 16 p.zza Sant'Agostino
E' necessario praticare l'autogestione subito e ovunque perché le politiche securitarie e la diffusione di una vergognosa cultura fascista non possono continuare ad essere legittimate nell'indifferenza.
La sicurezza e la vivibilità dei nostri territori si conquistano con la socialità e la condivisione.
Sono necessari nuovi spazi sociali autogestiti!

Promuove: Collettivo Libertario/Anarchico Spazi Sociali Modena e Provincia

Prime adesioni: Libera/Agitati Modena - Gruppo Anarchico Carpigiano - Spazio Sociale XM24 Bologna - PaviainserieA Pavia - Libreria Anomalia/CDA Roma - Collettivo Studentesco RiKreazione Modena - G.L.C.A. l'Erba Casatenovo - Circolo Malfattori Milano
- Circolo anarchico Pasquale Binazzi La Spezia - Giampaolo della Monica - Rete Antifascista Parmigiana - USI parma - Circolo Cieri FAI Parma - Gruppo donne Diamoci 1 Taglio Modena


“…E tu viaggerai con dolore”
Maltempo e mobilità in Calabria
Danilo Orlando e Nicolino Paliano sono morti sulla Salerno - Reggio Calabria, vicino Rogliano.
Una frana ha investito il furgoncino su cui viaggiavano.
Oltre alla tragedia di queste due persone, dei loro amici e delle loro famiglie, ci sono delle domande che bisogna porsi: Come mai c’è stata questa frana? Quali materiali vengono usati per la modernizzazione dell’autostrada?

>>>>continua


SENZA TREGUA
Da sabato 21 febbraio a Bologna non si potra' piu' manifestare nel centro storico. Il prefetto Angelo Trafaglia, con il plauso del sindaco Cofferati,accoglie con zelo la direttiva presente nel pacchetto sicurezza lanciato dal ministro dell'interno Maroni e, prima città in Italia, vieta tutte le manifestazioni politiche (compresi banchetti e sit-in) nelle principali vie del centro storico (via Indipendenza, via Ugo Bassi, via Rizzoli, piazza Maggiore, piazza Nettuno, piazza Re Enzo, piazza S. Stefano).

>>>>continua


Scarica, stampa e diffondi gli adesivi dello SBOCCO STUDENTESCO!

 

 


BOICOTTA I PRODOTTI ISRAELIANI

Tutti i prodotti il cui codice a barre iniziano con 729 sono prodotti dallo stato israeliano responsabile del genocidio del popolo palestinese.
non diamo nessun supporto ai sionisti assassini!


Intentan asesinar a Yuri, padre del anarquista Nicolás Neira, asesinado el 1║ de mayo de 2005 por el estado colombiano
Nicolas Neira era un joven anarquista de 15 años que fue covardemente asesinado durante la marcha del primero de mayo en Bogotá por el ESMAD (Escuadrón Móvil Antidisturbios). El chico, fue acorralado por los uniformados y murió a causa de la cruel golpiza de que fue objeto. Ahora, el estado colombiano, quiere cegar la vida de su padre, Yuri Neira, acosandolo e intentando acabar con su vida.

>>>> continua


Media e Immigrazione
di Claudio Metallo
Roma. E' il 16 aprile del 2008. Una ragazza originaria del Lesotho sbaglia fermata della metro è scende a quella prima di casa sua. Purtroppo lì incontra un rumeno, Joan Rus, che l'accoltella e la violenta. Due uomini, Bruno Mesci e Massimo Crepes, sostano con la loro macchina in una stradina vicino dove sta avvenendo lo stupro. Notano qualcosa, ma invece d'intervenire scappano. Per caso incontrano una volante dei carabinieri, che fermano. Raccontano quello che hanno visto ed i militari intervengono.

>>>> continua


La cartiera di Rosarno
di Claudio Metallo
In Italia, dal 1992 esiste una legge che eroga finanziamenti a fondo perduto per attività produttive da insediare nelle zone economicamente depresse del paese. Questa legge si chiama 488 ed ha sostituito la vecchia ed ormai impresentabile Cassa del Mezzogiorno. Si stima che dall'entrata in vigore della sopra citata legge i solerti e coraggiosi imprenditori italiani (gente che non muove un dito senza un finanziamento pubblico, ma che farnetica continuamente di libero mercato) hanno truffato allo Stato circa 80 miliardi di euro.

>>>> continua


Da Pagliarelle al Mugello
di Claudio Metallo
Pagliarelle è un piccolo paese del crotonese che conta duemila abitanti circa. E' arroccato sulle montagne sopra Petilia Policastro e non è per niente facile da raggiungere, non c'è una stazione. L'unica strada percorribile in auto, in alcuni punti, è così stretta che due macchine nei sensi opposti di marcia non riescono a transitare. Il paesaggio lamenta una mancanza atavica di un piano regolatore cittadino ed anche Pagliarelle come Petilia ha strade strette e palazzoni di cinque o sei piani non rifiniti. Sembra strano, ma mi trovo in questo paese senza stazione e strade per parlare con gli abitanti del TAV, il treno ad alta velocità, presunto fiore all’occhiello della modernizzazione del nostro paese.

>>>> contiuna


In memoria di Donato Bergamini.
di Claudio Metallo
Donato Bergamini è nato a Boccaleone in provincia di Ferrara, arriva a Cosenza nella stagione '85-'86. A soli 27 anni muore sulla statale 106, all'altezza di Roseto Capo Spulico. La sua presunta fidanzata dice che il calciatore s'è tuffato sotto le ruote di un camion che passava sulla strada.

>>>> continua

 


Breve storia delle telestreet in Italia.
di Claudio Metallo

Il percorso del network telestreet, la rete delle televisioni di quartiere e di strada inizia da una volontà d’interrogarsi sulle nuove tecnologie e sul loro possibile impatto sulla vita sociale attraverso l’utilizzo di un media, o meglio di più media, in quanto le televisioni di strada e di quartiere altro non sono che un trans media cioè attraversano vari media: la rete, l’etere e anche la carta stampata con opuscoli, print, volantini o pamphlet.

>>>> continua


DALLA BOLIVIA PER CHI ERA DISTRATTO
Reportage di Miko Meloni sulle tensioni interne al processo di cambiamento sociale in Bolivia

prima parte - seconda parte - terza parte

 


Vicenza 2009: Per una Manifestazione Internazionale!
Ripetutamente fallita la via istituzionale, fatta d’ingenue trattative con i politici, ricorsi ai tribunali di Stato, pacchi di carte bollate, raccolte firme-ferma guerra, petizioni e appelli rivolti proprio a coloro che invece vogliono con convinzione la nuova base di guerra (fra tutti il Presidente della Repubblica e capo delle Forze Armate) non s’intravede, nel difficile momento dell’inizio dei lavori, una chiamata ad una nuova manifestazione internazionale di lotta a Vicenza, di gran richiamo come fu quella del 17 febbraio 2007, che fece tremare il governo.

>>>> continua


IL GENOCIDIO DI GAZA.
Il 27/12 alle ore 12 sulla Striscia di Gaza cominciavano a piovere le prime bombe da parte dei caccia israeliani. E’ iniziata in questo modo “Piombo fuso” l’offensiva anti-Hamas, pochi giorni dopo la fine della tregua, grazie al pretesto del lancio di qualche decina di razzi qassam che hanno provocato lievi danni.
Centinaia di civili stanno perdendo la vita in queste ore grazie ai “bombardamenti chirurgici contro obiettivi militari”, nella quasi totale indifferenza della UE e con l’appoggio USA. In continuità con la politica estera statunitense degli ultimi anni, anche il “prode” Obama, smentendo inesorabilmente tutti coloro che vi avevano riposto vane speranze, si è dichiarato pienamente solidale con Israele.
(fonte: Indymedia Italia)

>>>> GALLERIA FOTOGRAFICA


«L'Africom avrà compiti bellici»
di Roberta Bassan
Un convegno per celebrare i 60 anni della Costituzione e della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo. Ma anche un modo per lanciare una volta di più l'allarme sui possibili rischi legati alla nuova base americana prevista al "Dal Molin", alla luce in particolare delle ultime dichiarazioni riguardanti il trasferimento a Vicenza di una sezione del comando Africom.

>>>>continua


LASTIMOSAMENTE LAS COSAS BUENAS QUE UNOS HACEN, OTROS LA APROVECHAN PARA HACER EL MAL....
Esta semana en la televisión hubo reportaje todos los días con Joaquín López Dóriga (periodista mexicano) sobre Facebook, Hi5, Myspace, Sonico, etc y lo peligroso que son. Viene un reportaje diario en el periódico MILENIO, sobre como los secuestradores tienen como fuente de información directa y confiable los blogs, el Facebook y el Hi5. Entrevistaron a unos secuestradores y dicen que entran a la red y ven los ROSTROS, la casa, los carros, las fotos de viaje y saben el nivel social y económico que tienen quienes ahí aparecen.

>>>continua


La "Ederle 1" cresce
Ecco l'Arena dei giochi
Il ghigno di Jack Nicholson balugina dalla sfilza di schermi tv allineati sopra la maxi pista da bowling con 16 linee. Da queste parti con il bowling non si scherza: più che uno sport, è una religione. Alla "Ederle 1", come qualcuno chiama con ironia la caserma di viale della Pace dopo l'esplosione del caso Dal Molin, la garrison statunitense ha inaugurato il nuovo centro dei divertimenti. L'hanno battezzata "Arena", perché il colosseo scaligero è uno dei monumenti più visitati dai soldati Usa e dalle loro famiglie e perché è un nome che tutti memorizzano al volo. L'Arena è stata costruita in due anni e mezzo. Come spiegano il colonnello italiano Aldo Rando e il responsabile delle relazioni pubbliche della guarnigione americana Jon Fleshman, l'edificio è costato 15 milioni di dollari, più o meno 12 milioni di euro.

>>>>continua


DALLE CASE ALLE TENDE...
La rete Bologna Prende Casa organizza una conferenza stampa di presentazione della settimana di iniziative per il diritto al tetto. Davanti all'ingresso degli imponenti, nuovi uffici comunali della Bolognina, una ventina di attivisti hanno montato delle tende, srotolato striscioni, distribuito volantini e spiegato alla gente che passava e ai giornalisti presenti su cosa lavorerà la rete e quali sono le prossime iniziative.

>>>>GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA
>>>>VAI AL SITO DELLA RETE "BOLOGNA PRENDE CASA"



INDECOROSE E LIBERE

Roma,Sabato 22 Novembre 2008: migliaia di donne provenienti da tutta Italia si uniscono in corteo per dire basta alla violenza maschile sulle donne, per dire basta alla dittatura del patriarcato, perchè ogni donna possa vivere senza paura, perchè possa liberarsi delle gabbie culturali di una società da sempre machista e repressiva.

>> ascolta il report audio delle Figlie Femmine..
>> guarda la galleria fotografica..
>> vai al sito ufficiale..




PRESIDIO NO-DISCARICA A GROTTAGLIE (TA)
Lungo la strada che collega Grottaglie a San Marzano, fra Taranto e Brindisi, trovi una segnaletica gialla.. se la segui ti troverai di fronte ad una enorme discarica per rifiuti speciali.
Da dieci mesi quella discarica è presidiata..


>> VAI AL SITO UFFICIALE..

>> GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA..
>> ASCOLTA LA VOCE DEL PRESIDIO..


LIBERA SOTTO SGOMBERO
A nord di Modena, nelle campagne di Marzaglia è tutto pronto per la costruzione di una grande pista automobilistica che devasterà la vegetazione boschiva e il suolo agricolo, nonché le falde acquifera sotterranee. L’unico impedimento per l’inizio dei lavori è la presenza del Libera, uno spazio sociale libertario che da 8 anni autogestisce una casa proprio all’interno di questa area. continua....

> guarda le foto del presidio mobile sulla via Emilia e il corteo al Grande Emilia



QUEERING-BOLOGNA VERSO IL GAY PRIDE NAZIONALE
Oggi, 16 Giugno 2008, la rete Queering Bologna ha portato i suoi contenuti in un coming out alla città con una conferenza stampa sotto le Due Torri..
ALLA CONQUISTA DEL GAY PRIDE NAZIONALE DEL 28 GIUGNO!!!

>> vai al sito ufficiale..
>> ascolta l'audio della conferenza stampa..


ALLA VERONA CHE RESISTE
Politici, giornalisti e giudici hanno fatto di tutto per farci credere che dietro l’assassinio di Nicola Tommasoli non ci fosse nulla di politico. Ma sappiamo tutti qual è la violenza neofascista che da anni si abbatte contro ogni forma di diversità, a Verona e non solo.

>> leggi l'articolo..
>> guarda la galleria fotografica..


MILLION MARIJUANA MARCH 2008
Dal 1999 ogni primo sabato di maggio si celebra la Million Marijuana March.Attualmente sono 239 le città che in tutto il mondo aderiscono a questa iniziativa e l'italia vi partecipa dal 2001.I principali punti rivendicativi che portano per le strade migliaia di persone in tutto il mondo: fine delle persecuzioni per i consumatori, diritto all'uso terapeutico della Cannabis per i Pazienti,diritto a coltivare liberamente una pianta patrimonio botanico del Pianeta.

>> il sito internazionale...
>> il sito italiano ...
>> ascolta l'intervento radiofonico di Mefisto dalla Million Marijuana March 2008
>> guarda la galleria fotografica


 

PRIMO MAGGIO, FESTA DEI LAVORATORI
Carrara 1°maggio 2008
Come tutti gli anni dal dopoguerra ad oggi gli anarchici carraresi organizzano lo storico primo maggio anarchico.

>Raffaella - gruppo Germinal di Carrara
>Giovanni Pedrazzi - Cobas Marmo Carrara
>Francesco "Fricche" - Federazione Anarchiaca Italiana e Gruppo Cafiero di Roma

<guarda la galleria fotografica>


VERITA' PER MARCELLO
Maria Ciuffi, in sciopero della fame da lunedì 7 Aprile alle ore 9 davanti alla Procura di Livorno dopo l'ipotizzata archiviazione dell' inchiesta sulla morte di suo figlio Marcello Lonzi
nel carcere di Livorno nel Luglio 2003.

>>Leggi l'articolo..
>>Ascolta l'intervista..


 

UN'ALTRA OVERDOSE DI PROIBIZIONISMO: MUORE UN DICIANNOVENNE AL RAVE PARTY DI PASQUA
A distanza di un anno o poco più muore un altro ragazzo nella periferia industriale di Milano durante un rave-party. Vergognosa la risposta, sempre e comunque repressiva, della politica e delle istituzioni.
>>Leggi l'articolo..
>>Ascolta la puntata di Radio Città del Capo..



STOP ALLA GUERRA ALLE DROGHE
Il 7, 8 e 9 marzo 2008 si riunisce a Vienna il controvertice dei movimenti antiproibizionisti europei in occasione della Conferenza mondiale delle politiche sulle droghe organizzata dall'ONU che affronta la problematica da un punto di vista esclusivamente repressivo.
> ASCOLTA IL REPORT AUDIO (7 marzo 2008)

> GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA
> IL SITO

 

 



EL
RITMO DEL BARRIO
E'un ciclo di trasmissioni radio, in collaborazione con Radio Blackout di Torino, in cui abbiamo voluto raccontare il nostro viaggio in Colombia: l'osservatorio di pace,la libertà d'informazione,
la vita con le comunità.
Per raccontare una Colombia diversa.

by Max,Prx B_S,Mall

>> ASCOLTA LE PUNTATE...



Foto dalla manifestazione di Cosenza:
GENOVA E COSENZA DUE ANNI DI VERGOGNE
50 anni di pena, questa la richiesta del pm
per gli imputati del Sud Ribelle,13 persone,
accusate di associazione sovversiva.

>> leggi l'articolo
...
>>
guarda la galleria fotografica
...
>> ascolta l'audio...

 


Foto dal Tolima: nel cuore della Colombia

 

 

Manuela e Alejandra: figlie della violenza colombiana
“Ciao, mi chiamo Manuela Gaviria e sono figlia di Francisco Gaviria, studente della Facoltá di Scienze della Comunicazione dell’Università di Antoquia, militante del Partito Comunista e dirigente politico dell’Unión Patriotica, desaparecido, torturato e ammazzato il 10 dicembre 1987.”
di: Laura Lorenzi (International Peace Obeservatory)
(ller en español)

 


Durante il corso della scuola di comunicazione popolare svoltisi nella comunità di Las Vegas-Las Pavas, nel dipartimento del Tolima, è stata realizzata una docufiction. E'stata ideata e girata dai contadini/e utilizzando la tecnica del montaggio in camera. Ciò vuol dire che quello che vediamo è così com'è stato girato! Il video dura circa 4 minuti.
scarica il video del taller del Tolima - descarga el video de el taller del Tolima



Foto del corso della scuola di Comunicazione Popolare nella comunità
LAS VEGAS-LAS PAVAS

 


VOCES DEL ALTAMIZAL è un giornale contadino fatto da contadini. Si dirige alle comunità contadine del Tolima, nel cuore della Colombia. Attraverso questo giornale rivendichiamo il diritto di tutt@ a informare ed essere informati.

Scarica il giornale in spagnolo - Descarga el periódico en español


TOLIMA, 10 DICEMBRE:
IL DIRITTO DI ESSERE UMANI
Report dal foro dipartimentale in occasione della giornata mondiale per i diritti umani “Tolima territorio umanitario” di Ibagué

Leggi l'articolo..

>>GUARDA LE FOTO...
>>ASCOLTA L'AUDIO...

VOCI FUORI!
Trasmissione audio con l'intervista dal carcere ad Andrès Gil, uno dei dirigenti ACVC arrestati per un montaggio giudiziario che sta attaccando tutto il loro lavoro sociale, introdotta da Franco Gomez, portavoce ACVC, che fà luce sugli accordi tra il governo e l'Associazione, e sulla Zona di Riserva Contadina, uno degli obiettivi politici dell'Associazione.

>> Ascolta la trasmissione

Leggi l'articolo con l'intervista a Franco Gomez (Leer el texto en español)

Leggi l'articolo con l'intervista ad Andrès Gil (Leer el texto en español)

 

 

INTERVISTA AL PRESIDENTE DELLA COMUNITÀ DELLA INDIA (CATATUMBO) OTTOBRE 2007
Nella comunità della India i laboratori della Scuola di Comunicazione Popolare di Ipo Comunicación sono stati fortemente sostenuti dal presidente della comunità. Si chiama Eugenio Guerriero Rodriguez, da sempre umile contadino.
In una calda mattina d’ottobre ci fermiamo un po’ con lui, facendoci raccontare qualcosa sulla sua comunità.
(Leer el texto en español)

 

 

FOTO DAL CARIBE

IL DESERTO DE LA GUAJIRA

SANTA MARTA E IL PARCO TAIRONA

 

 

Durante i corsi della scuola di comunicazione popolare svoltisi nel Catatumbo, sono state realizzate due docufiction. Sono state ideate e girate dai contadini/e utilizzando la tecnica del montaggio in camera. Ciò vuol dire che quello che vediamo è così com'è stato girato! I video durano circa 5 minuti.


scarica il video del taller di Rio Chiquito - scarica il video del taller della India

 

PARLANDO CATATUMBO
STORIE DI ORDINARIA COMUNICAZIONE
Nella parte bassa del Catatumbo, nel dipartimento del Nord di Santander, nasce Catatumbo Habla: un piccolo giornale, autoprodotto e indipendente, realizzato dalle comunità contadine della zona.
di: Max Valenti e PRX

 

CATATUMBO HABLA è un giornale contadino. Si dirige alle comunità contadine ed è fatto da loro. Attraverso questo giornale rivendichiamo il diritto di tutt@ a informare ed essere informati.
Scarica il giornale in spagnolo - Descarga el periódico en español

 

FOTO DEI PAESAGGI DEL CATATUMBO

FOTO DELLA LAVORAZIONE DELLA COCA

Foto corsi della scuola di Comunicazione Popolare RIO CHIQUITO - INDIA


MOBILITAZIONE NAZIONALE AGRARIA E POPOLARE

Le politiche statali capitaliste che espropriano i popoli del mondo dalle loro condizioni di vita primarie, generano ogni volta peggiori condizioni per la gran parte dell'umanita.
In Colombia, gli interessi del capitale e dell┤Impero li simbolizza, li rappresenta e li applica Alvaro Uribe Velez attraverso politiche, leggi, programmi e azioni di governo che compromettono gravemente la vita della nazione e specialmente i settori popolari.
Contadini, indigeni, afrodiscendenti espropriati, operai, giornalisti e altri settori popolari, mediante la mobilitazione riconfermiamo davanti al mondo che la situazione in questo paese non e┤come si presenta e pretende prendere posizione a livello nazionale e internazionale attraverso una immagine mediatica nella quale il governo inverte sproporzionate somme di denaro.

Il sito con le info sulla Mobilitazione Agraria e Popolare

 

Intervista a Yenly Angélica Méndez, membro della Corporazione Giuridica Humanidad Vigente, sulla situazione di repressione contro l'ACVC.

 


Intervista a Franco Gomez, membro dell'ACVC, sugli arresti di quattro membri dell'Associazione Campesina.
Ascolta (italiano) - Escucha (español)

 



<< Hay muchos problemas… >>

Racconto di una wayuu e di una Terra che sta morendo: Mar dei Caraibi, l’altra faccia della medaglia.


TALLER COMUNICACION
Questo piccolo documentario raccoglie le voci di un gruppo di ragazzi e ragazze della regione che nell’ottobre del 2005 hanno partecipato ad un laboratorio sulla comunicazione promosso da Ipo Comunicacion.

 

  • 2 políticos detenidos por muerte de periodista
    BOGOTA (AP) – Las autoridades ordenaron el jueves la captura de dos políticos del norte de Colombia a los que se vincula con el asesinato de un periodista en el 2003, informó la Fiscalía.

 

Hay una raza especial de gente con la que tenemos que convivir, con la que tenemos que contar, para nuestro disgusto cotidiano, en esto de construir la nueva sociedad.(continua...)
Titon, Habana 1968

 

  • FORO COMUNAL REGIONAL
    Il 13 giugno si realizza a Barrancabermeca una grande assemblea dei contadini del Magdalena Medio. Si discutono tre punti principali: la riaffermazione della Zona di Riserva Campesina, le violazioni dei diritti umani e i processi socialmente e ambientalmente sostenibili per la sostituzione delle coltivazioni di coca. le autorita' e le istituzioni invitate non si sono fatte vedere, ma il Foro ha comunque dato ai contadini delle varie regioni la possibilita' di costruire un piano di rivendicazioni politiche forte e unitario.

    descarga el video en español

 

 

Ex jefe de las AUC reveló que en el año 2000 funcionó la escuela de paramilitares en Colombia
Fuente: Telesur, 14/06/07

 

FOTO DALLA RISERVA INDIGENA DEI KUANKUAMO NELLA SIERRA NEVADA DI SANTA MARTA (Colombia)

 

UN FUTURO PER POTOSI'
Potosì, estrema periferia di Bogotà. Circa 15mila abitanti. Quasi il 90% sono desplazados, arrivati qui in cerca di un futuro che gli è stato strappato con la violenza.


FOTO DALLE MANIFESTAZIONI CONTRO IL G8 DI HEILIGENDAMM (Germania)
by Prox

 

 

POR LA DEFENSA DE LA EDUCACION PUBLICA
L'educazione pubblica colombiana è minacciata da una serie di leggi in via di approvazione. Studenti, professori e lavoratori si stanno mobilitando in difesa di un'istruzione pubblica e popolare. Questo video racconta i motivi e le finalita' di questa partecipatissima mobilitazione nazionale.
scarica il video in italiano - scarica il video in spagnolo

REPORT ATTIVITA' IPO COMUNICACION
- Maggio 2007 -


La tv che ti vede
La storia di Catia tve, la più grande street tv del mondo, prodotta e realizzata dalla società civile venezuelana per reagire allo strapotere delle reti private.
di Giulia M. Foresti

 

IL PARAMILITARE “PENTITO” MANCUSO FA I NOMI, TREMA MEZZA COLOMBIA
di Guido Piccoli
Il Manifesto - 20 maggio 2007

 

 

SCENE DI GUERRA
Sembrano avere doti da scenografi i militari del battaglione Calibio della 14° Brigata dell’esercito colombiano.

 

IL DESPLAZAMENTO FORZATO
Sedie silenziose sotto il portico. Barattoli vuoti rotolano per terra. Un gatto mi salta addosso chiedendo affetto e carezze che gli mancano da quasi un mese.

 

 

 

IN VENDITA?
Intervista a Wilson Vega del direttivo dell’ACVC
“Li hanno catturati e trascinati all’interno, in una zona montuosa. Poi hanno puntato i fucili e giustiziato Carlos Mario Garcia, così, senza alcun motivo...

 

FORGIONE: GLI ITALIANI FINANZIANO NARCOTRAFFICANTI COLOMBIANI
Fonte: Notiziario Droghe del 13 aprile 2007

CATEGORIE